CONCLUSIONI

rn

In estrema sintesi, possiamo sintetizzare due considerazioni conclusive:nnnn•tutte le attività svolte in ambienti confinati devono essere precedute da una attenta e puntuale valutazione del rischio, che individui le fonti dei pericoli e predisponga le misure di sicurezza necessarie al fine di eliminare, o se ciò non è possibile, ridurre al minimo possibile i rischi;nnnn•al fine di ridurre al minimo i rischi, è necessario definire un’adeguata procedura organizzativa, gestionale, tecnica, operativa e di emergenza, tale da creare un vero e proprio “sistema” della sicurezza, contraddistinto da precise “figure responsabili”, in grado di garantire, tra l’altro, una idonea attività di sorveglianza e verifica.

rn