Dirigente

rn

E’ la persona che, in ragione delle competenze professionali e dei poteri gerarchici e funzionali dell’incarico conferitogli, attua le direttive del datore di lavoro organizzando l’attività lavorativa e vigilando su di essa. L’individuazione dei dirigenti non deve essere fatta esclusivamente in base alla qualifica dirigenziale, ai sensi del contratto collettivo applicato, ma deve tener conto sia dell’attività svolta in concreto sia della reale autonomia tecnica, organizzativa e finanziaria del soggetto. I dirigenti ricevono, a cura del datore di lavoro, una specifica formazione, adeguata al loro ruolo e alle loro competenze, e un aggiornamento periodico. I contenuti della formazione comprendono: principali soggetti coinvolti e relativi obblighi, definizione e individuazione dei fattori di rischio, valutazione dei rischi e individuazione delle misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione. La formazione può essere effettuata anche presso gli organismi paritetici di cui all’art. 51 del d.lgs. 81/2008 o le scuole edili, ove esistenti, o presso le associazioni sindacali dei datori di lavoro o dei lavoratori. Gli obblighi dei dirigenti sono identici, secondo le attribuzioni e competenze, a quelli previsti per il datore di lavoro.

rn