Lavoratore autonomo

rn

Il lavoratore autonomo di cui all’art. 2222(2) del Codice civile è, secondo il d.lgs. 81/2008,la persona fisica la cui attività professionale contribuisce alla realizzazione dell’opera senza vincolo di subordinazione. I lavoratori autonomi che esercitano la propria attività nei cantieri si adeguano alle indicazioni fornite dal CSE ai fini della sicurezza. Essi sono tenuti ad attuare quanto previsto nel PSC,trasmessogli dall’impresa affidataria, e nel POS.nnI lavoratori autonomi che concorrono alla realizzazione dell’opera devono:nna) utilizzare attrezzature di lavoro in conformità alle disposizioni di cui al Titolo III del d.lgs. 81/2008;nnb) munirsi di DPI e utilizzarli conformemente alle disposizioni di cui al Titolo III del d.lgs. 81/2008;nnc) munirsi di tessera di riconoscimento corredata di fotografia e contenente le proprie generalità,qualora svolgano la propria attività nel medesimo luogo di lavoro dove operano i lavoratori di aziende, provvedendovi per proprio conto. Inoltre, relativamente ai rischi propri delle attività svolte e con oneri a proprio carico, essi hanno facoltà di:nna) beneficiare della sorveglianza sanitaria secondo le previsioni della normativa vigente,nnb) partecipare a corsi di formazione specifici in materia di salute e sicurezza sul lavoro, incentrati sui rischi delle attività svolte, secondo le previsioni dell’attuale normativa.nnAi fini della verifica dell’idoneità tecnico-professionale, i lavoratori autonomi dovranno esibire al committente o al responsabile dei lavori almeno:nna) iscrizione alla Camera di Commercio, Industria e Artigianato con oggetto sociale inerente alla tipologia dell’appalto, b) specifica documentazione attestante la conformità alle disposizioni del d.lgs. 81/2008 relativa a macchine, attrezzature e opere provvisionali,nnc) elenco dei DPI in dotazione,nnd) attestati inerenti la propria formazione e la relativa idoneità sanitaria ove espressamente previsti dal d.lgs. 81/2008, e) documento unico di regolarità contributiva di cui al D.M. del 24 ottobre 2007. I lavoratori autonomi dovranno conoscere le caratteristiche, le misure di sicurezza e le modalità d’uso degli impianti, delle opere provvisionali, delle macchine, degli utensili e delle attrezzature eventualmente messe a loro disposizione.nn

rn